Eventi:

ANCHE TU PUOI DARE UNA MANO!

DONA IL 5x1000.

Contribuisci a sostenere le tante attività dell’Associazione, dall’organizzazione del tempo libero al “durante noi”, e quelle della Fondazione di Partecipazione per rispondere ai bisogni di residenzialità dei disabili quando la famiglia non sarà più presente.

Grazie a tutti coloro che da anni ci sostengono e a chi vorrà unirsi a noi per la prima volta CONTIAMO SU DI VOI!

E’ arrivato il momento di fare la “Denuncia dei Redditi”.

Dona all’Associazione CUI I Ragazzi del Sole e alla Fondazione ORACONNOI il 5x1000 inserendo il Nostro Codice Fiscale e la Tua Firma nello spazio indicato sul MODELLO UNICO o sul 730 o sul C.U.

Un piccolo impegno per un GRANDE risultato!

Il bisogno di una casa e di una famiglia non ha limiti d’età!

Sostieni le attività dell’Associazione e della Fondazione ORA CON NOI “Un Futuro per i Disabili”.

San Zanobi 2017 ...

Primo piano:

I Ragazzi del Sole: insieme con umanità e fantasia

E' uscito il nuovo numero del notiziario n. 107. Grazie a coloro che in questi anni hanno collaborato al suo sviluppo ed alla sua diffusione. Ora più che mai c'è bisogno dell'aiuto di tutti. Condividiamo e diffondiamo le nostre iniziative ...

Trimestrale numero 107 - 2017

segue--->

METTITI IN GIOCO CON NOI

Ciao, hai mai pensato di dedicare un po’ del tuo tempo libero al Volontariato?

Hai trovato quello che cerchi!

METTITI IN GIOCO CON NOI

L’Associazione CUI I Ragazzi del Sole, che tutela i diritti dei disabili, può rispondere alle tue richieste

Vieni a trovarci !!! - Ti illustreremo le nostre attività !!!

segue--->

DIPOI - Durante e dopo di noi

DIPOI

Durante e dopo di noi

DIPOI nasce nel giugno 2012 al termine di un percorso promosso dal CESVOT, Centro Servizi Volontariato della Toscana, dall’esigenza di promuovere una diversa idea di qualità della vita delle persone disabili gravi che non sono in grado di gestirsi da sole.
DIPOI è il Coordinamento Toscano delle Associazioni per il “Durante e Dopo di Noi”, al quale hanno aderito all’inizio 37 associazioni e fondazioni della Toscana, mettendo in relazione queste realtà associative toscane sulle principali problematiche legate alla disabilità.
Il 30 novembre 2013 il coordinamento si è trasformato in una associazione di secondo livello, associazione di associazioni che condividono il tema e le esperienze del "durante dopo di noi". Contestualmente è stato eletto un consiglio direttivo che rappresenta nove province toscane. La presidenza del DIPOI è stata assunta dalla presidente del CUI I Ragazzi del Sole.

Sito web: www.dipoi.it - Seguici su Facebook

Informazioni:

La scheda “salva vita” - Scheda percorso H

Tramite il progetto ASDI (Assistenza Sanitaria Disabilità Intellettiva) che, si ricorda, prevede percorsi agevolati per disabili specialmente non collaboranti e opera dal numero verde 800.729.729 con postazione di ascolto a Careggi gestita da volontari della nostra associazione, è stata predisposta una scheda dell’utente disabile con notizie utili per l’accesso con Codice “H” al Pronto Soccorso di Careggi.
Questa scheda è il risultato di numerosi incontri svoltisi tra rappresentanti dell’Associazione, medici del Pronto Soccorso di Careggi, referenti dell’Azienda Careggi per il rispetto della privacy e un rappresentante della Regione Toscana. La scheda è stata presa in carico dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi riconoscendola come documento idoneo a facilitare l’accesso all’utente disabile e ai suoi accompagnatori (familiari e/o operatori) e utile per favorire l’accoglienza e le dovute prestazioni degli operatori sanitari quando si presenta la necessità di portare al Pronto Soccorso in urgenza una persona disabile intellettiva soprattutto non collaborante.
L’Associazione si è assunta il compito di pubblicizzare questa scheda alle famiglie per sperimentarla per circa un anno, in modo che successivamente la Regione Toscana, nel riordino dei vari punti di Pronto Soccorso, la assuma in carico per tutto il territorio regionale.
Invitiamo ogni famiglia a compilare dettagliatamente la scheda in questione tenendola sempre aggiornata. Conservatela a casa in luogo facilmente accessibile anche da parenti ed amici, portandoli a conoscenza di dove viene custodita.

Questo “pezzo di carta” potrebbe essere davvero un salva vita! La “scheda informazioni pronto soccorso” è disponibile in sede; nei giorni di lunedì e giovedì mattina sarà presente una volontaria dell’ASDI alla quale richiedere tutti i chiarimenti necessari.

La scheda può essere inviata anche per e-mail qualora venga richiesta. L’indirizzo di posta elettronica dell’ASDI è il seguente: info@assistenzasanitariadisabili.it

Social Network: