Il Faro - Centro diurno

Foto: Centro Diurno di osservazione e di orientamento Il Faro

Centro di osservazione e orientamento al lavoro

Il centro diurno per diversabili Il Faro è stato aperto il 16 Febbraio del 2004, presso la baracca a Vingone. La Nuova Baracca è stata ristrutturata dal Comune di Scandicci proprio per la creazione di progetti sociali.
Il centro diurno Il Faro è gestito da un A.T.I. (Associazione Temporanea d'Impresa) formato dalla Cooperativa sociale BARBERI, dalla Cooperativa sociale IL GIRASOLE e dall'Associazione di volontariato C.U.I. I Ragazzi del Sole.

L'utenza a cui è finalizzato il centro è nello specifico:

  • Soggetti diversabili che, concluso il ciclo scolastico, abbiano necessità di comprendere quale possa essere la propria dimensione lavorativa o di altro tipo d'impiego (centro di socializzazione o inserimento socio-terapeutico), senza il rischio di un prematuro fallimento
  • Soggetti diversabili inseriti nei percorsi scolastici ai quali offrire attività integrate all'iter della scuola (attività di autonomia)
  • Soggetti diversabili con un buon livello di autonomia che manifestino la necessità di uno sviluppo piu mirato ad abilità specifiche, necessario per un successivo inserimento in percorsi di preformazione oppure in percorsi lavorativi protetti
  • Soggetti diversabili che abbiano bisogno di un intervento mirato sull'acquisizione di autonomie di base, personali e sociali

Gli obiettivi del centro sono di osservazione e orientamento al lavoro, di consolidamento delle autonomie degli utenti inseriti e di miglioramento della qualità della vita.

Collaborazione CU I Ragazzi del Sole/Centro Diurno il Faro con Slow Food condotta di Scandicci.
Progetto "Dall'orto alla tavola". Conoscere, produrre e utilizzare materie prime buone, pulite e giuste per una migliore qualità di vita di tutti. Attivazione di sinergie per l'acquisizione di competenze e sensibilità legate alla cultura del buon cibo come portatore di piacere, cultura, tradizioni, identità e integrazione.

Dall’orto alla tavola

Dall’orto alla tavola è partito nel 2013, il progetto di collaborazione fra Slow Food Condotta di Scandicci.
Nel giardino che circonda la struttura della “Nuova Baracca” si è realizzato un orto dove vengono coltivate verdure e alcune piante aromatiche.
Da questo impegno l’Associazione CUI, Slow Food Condotta Scandicci e P. A. Humanitas Scandicci hanno risposto ad un bando del Comune per la gestione di un terreno di 5.300 mq. ubicato nel giardino di Villa Doney in Via di Mosciano 1 in zona Vingone (Scandicci) che si trova in prossimità del Centro Diurno “Il Faro”.
Questo spazio, trovato in completo stato di abbandono, è stato accuratamente ripulito e lavorato e quindi inaugurato nell’ottobre del 2015.
Lo scopo del progetto è stato quello di realizzare orti, serre e in futuro una struttura per la lavorazione dei prodotti.

Dall’ORTO ALLA TAVOLA... agli ORTI IN CITTA'

Ci aspettiamo grandi cose per il futuro dei “nostri” ragazzi e, insieme a loro, per noi e tutti i cittadini di Scandicci che vorranno sostenerlo.

Linea divisore

Informazioni: Tel. e fax 055 741182 - www.centroilfaro.it - L'ufficio di segreteria è aperto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30.